Oggigiorno sono sempre di più i consumatori che ricercano una soluzione eco-friendly, tecnologica e che utilizzi fonti rinnovabili per il proprio impianto di riscaldamento.

Ecco quindi che le caldaie a condensazione ibrida, di recente immissione nel mercato, risultano essere molti interessanti poiché riescono a svolgere più compiti, inquadrati in ambito domestico ma anche aziendale.

Un sistema ibrido è un dispositivo (o un impianto) in cui sono presenti più generatori di calore alimentati da diverse fonti di energia, solitamente un combustibile fossile e una fonte rinnovabile:

Caldaia a condensazione che utilizza gpl o metano per il proprio funzionamento

Pompa di calore esterna, alimentata elettricamente, essenzialmente di dimensioni ridotte, intorno ai 6-8 kW.

Chi punta ad un risparmio ancora maggiore sulle bollette del gas può dotarsi di un sistema attraverso il quale l’acqua sanitaria venga riscaldata tramite pannelli solari termici.
La Caldaia a Condensazione ha un meccanismo di controllo “intelligente”, pensato per ottimizzare i consumi di luce e gas, dando la priorità di volta in volta al generatore più conveniente, in ogni preciso momento in base alle condizioni di esercizio, assicurandoti sempre massima efficienza e risparmio sui costi energetici.

In sintesi:

  • quando fuori le temperature sono alte (> 7 °C): funziona solo la pompa di calore, che in questa condizione è molto efficiente. Inoltre, quando le temperature esterne non sono troppo rigide, non è richiesta una temperatura molto alta per riscaldare la casa;
  • quando fuori le temperature sono prossime allo 0 °Cfunzionamento ibrido. La pompa di calore rende molto meno, per cui il sistema usa il fluido preriscaldato dalla pompa di calore per darlo in ingresso alla Caldaia a Condensazione, che porta l’acqua alla temperatura desiderata;
  • quando fuori le temperature sono molto rigide (< 0 °C): funziona solo la Caldaia a Condensazione. In queste condizioni la pompa di calore è inefficiente e la caldaia a condensazione lavora a pieno regime per garantire la temperatura ideale dell’acqua.

È l’impianto stesso a regolare le temperature di soglia in cui attivare l’uno o l’altro dispositivo, in base alla temperatura ambientale esterna, alla temperatura di mandata degli impianti di casa e in base ai prezzi di Gas Metano e Energia Elettrica che vengono configurati nel sistema.

La Caldaia a Condensazione Ibrida, rispetto ad una caldaia tradizionale, è facile da installare e richiede minimi interventi di adeguamento. Inoltre non bisogna fare alcuna modifica all’impianto radiante, che tra l’altro può essere anche utilizzato durante la stagione estiva per il raffrescamento degli ambienti sempre attraverso l’uso della pompa di calore.

Noi di Gruppo Luce siamo abbiamo sempre uno sguardo volto alle nuove tecnologie in ottica green, ecco perché anche noi utilizziamo innovativi sistemi nelle nostre costruzioni.

Per saperne di più contattaci al 02 984 3587 o scrivici a info@gruppoluceimmobiliare.com